Archivi Blog

Capitolo 9: Fotoni.

detail-fotoni

Giorno 5 (più tardi)

Il tempo passa inesorabile. C’è chi se ne rende conto…e chi no.

 

-Smettila di prendermi per il culo!
Il Soldato si alzò in piedi e afferrò Mister Atlas per il colletto della camicia cominciando a scuoterlo.
-Se questa è una cazzo di trovata pubblicitaria, io…
-BASTA!
L’urlo della Donna Dinamica fu sufficiente a fermare l’uomo in uniforme verde.
Il mago fu lasciato andare e questi iniziò a massaggiarsi il collo.
-Per chi mi avete preso? Va bene essere stupido, ma qui mi sto auto-denunciando di un reato e non voglio morti sulla coscienza.
La voce della Donna Dinamica si fece soffice.
-Trasgredire la legge 7 è un reato grave, ma ci venga incontro e cerchi di capire la nostra diffidenza.
-Ve lo ripeto per la centesima volta.
Atlas si rimise seduto nell’unica sedia della stanza e fissò una delle pareti bianche della piccola sala degli interrogatori.
-Quel pazzo mi si presentato nel camerino e mi ha chiesto di starne fuori.
-Fuori da cosa?
Questa volta il mago fissò con odio la figura del supereroe con il volto celato dalla maschera da hockey verde.
-Dal venire qui, dal dirvi ciò che ho visto.
-Ossia?
Il sarcasmo non era nemmeno celato, anzi sbattuto in faccia simile a una doccia gelata.
-Il mio potere consiste nel vedere la realtà quantistica e di manipolarla in minima parte.
-E questo che c’entra?
Atlas sbuffò e continuò.
-Nella figura di Omega vedevo solo dei fotoni. Omega è un fottuto ologramma.

Capitolo 8: Flashback 2°, Il guanto.

guanto

16 Giugno 1999 Ore 19:00

 

-Luca sono più di dieci ore che stai lavorando. Devi fermarti, non stai ancora bene.
Il giovane sollevò gli occhiali e guardò il fratello; gli occhi venati di una luminescenza verdognola un aspetto spietato, vecchio.
-Adesso ho finito, fratellino.
La vecchia officina aveva le pareti tappezzate di crepe e, nonostante i bombardamenti ingenti, aveva resistito in modo quasi miracoloso.
Luca abbassò la saldatrice sul tavolo pieno di attrezzi, davanti a lui il frutto di una intensa giornata di lavoro: un guanto in acciaio.
-Che cos’è?
-Un’arma. Chi la indossa acquisisce, amplificato, il potere di quei mostri. Il corpo si ricopre di un’aurea protettiva invisibile che fornisce forza, velocità sovrumane. Con questa andremo a caccia.
Il fratello più giovane fece un passo indietro inorridito.
-Sei impazzito? Andare a caccia di cosa poi?
Sul volto di Luca compare un sorriso cattivo.
-Di altri di quelle bestie schifose, naturalmente. Dopotutto questo dispositivo funziona grazie al loro sangue.
Il giovane si fermò un attimo carezzando il guanto.
-Ma quando avrò abbastanza sangue potrò creare un flagello.

Capitolo 7: Reazioni.

azione

Giorno 5

So cosa avranno detto in parecchi… E che cazzo è l’iniziativa di legge popolare numero 452?
Una cosa semplice e banale.

 

-Una fottuta legge anti-corruzione… ecco cos’è!
Il capo del gruppo di opposizione al Senato guardò gli altri astanti nella piccola sala riunioni: sulla sua sinistra il capo di quello di maggioranza, alla sua sinistra il rappresentante di quello misto.
Davanti a loro il presidente del Senato Ercoli.
-E adesso cosa facciamo?
Ercoli rimase in silenzio qualche secondo, gli occhi di tutti fissi di lui.
-Certo non possiamo sottostare al ricatto di un folle, né mostrarci deboli di fronte al popolo italiano.
-Quindi cosa suggerisce di fare?
-Mettiamo domani in calendario la proposta di legge 452 e mettiamola ai voti.
Gli altri tre si misero quasi a protestare in simultanea, ma si zittirono subito non appena Ercoli alzò una mano.
-Ho detto mettere ai voti, non approvare.

 

-Pronto, qui è il numero verde per la segnalazioni delle attività super-umane, come posso esserle utile?
-Signorina avrei informazioni relative al tizio vestito di nero, quello si fa chiamare Omega.
-Posso sapere cortesemente il suo nome?
-Mi chiamo Luca Santi, sono un mago di professione, ma tutti mi conoscono con lo pseudonimo di Mister Atlas.
-Lei è quello della televisione.
-Si, sono io…Ma devo anche confessare che sono anche un trasgressore della legge 7.
-Vuol dire che lei è un possessore clandestino di capacità super-umane?
-Si, non sono regolarmente registrato; ma questo non è importante adesso. E’ fondamentale che capiate che in realtà Omega non esiste.