Archivi categoria: Poesie

Poesia: Tutto qui

Senza illusioni non ci sarebbe il desiderio,

senza il desiderio non ci sarebbe sperenza,

senza la speranza non ci sarebbe vita.

Tutto qui.

Annunci

Poesia: Senza titolo

Alle volte rimestando tra le vecchie cose salta fuori l’inaspettato: e così mi è tornata fra le mani questa poesia che scrissi quasi una quindicina d’anni or sono.
L’allora oggetto del mio desiderio non gradì assolutamente la cosa, anzi mi rise sguaiatamente in faccia.
Cose che succedono quando si ha a che fare con gli stronzi, direte voi.
Certo, rispondo io, ma allora ero ancora troppo immaturo per capirlo davvero.
Non nascondo che per me ai tempi fu un colpo durissimo che mi portò a smettere di scrivere per molti anni.
Questa per me è stata una settimana particolarmente dura per vari motivi (non mi dilungo a narrarveli) con bordate giunte a destra e a manca, ma mi ha fatto tenerezza ritrovare dopo anni qualcosa di un altro io così diverso e lontano dall’attuale.
Un vero viaggio nel tempo e nella consapevolezza: i problemi ci sono e ci saranno sempre…anche quelli che sembrano insormontabili…
Panta rei…Tutto scorre.
Vi chiedo un’ultima cortesia: siate magnanimi per il tono melenso e acerbo…

 

Senza titolo

Sono agitato
Ma non so perchè…
In tumulto,
ma non so il perchè
Il cuore mi batte furiosamente nel petto,
ma non so il perchè…
Avvampo come uno scolaretto per un nonnulla,
ma non so il perchè…
La confusione e l’incertezza imperano,
ma non so il perchè…
Poi ti avvicini e mi guardi…
Ora so il perchè…

Poesia: Sincerità

Tempo di Troll, di scocciatori e di inaudite amenità. Io comunque tiro dritto per la mia strada che,  pur se sconnessa e piena di buche, è e rimane la mia.

 

 

Sincerità

Scrivo male, molto male…

Forse perchè metto su carta quello che sono

e non quello che piace agli altri?

Forse…

Ma sai poi la verità?

Chi se ne frega!

Poesia: Io in 8

Vi hanno mai chiesto di descrivervi con poche parole?
Come se fosse facile condensare un essere umano in pochi vocaboli.
Io ci ho provato comunque.

Io in 8

Descrivermi in poche parole?

Ne bastano otto.

Settantotto chili di un uomo dicretamente mal assortiti.

Che si vuole di più?

Poesia: Senza invito.

Nuovo appuntamento con una poesia Bonsai e questa volta il discorso è lo stesso di tante volte… Più uno cerca di non fare una cosa, più quella farà di tutto per concretizzarsi in un modo quasi Kafkiano.
Esistono modi sbagliati, donne sbagliate, uomini sbagliati, momenti sbagliati, situazioni sbagliatissime, ma, nonostante questo, rimane in noi l’assurda convinzione che siano quelle giuste.
E si lotta in quel senso quasi sperando di poter cambiar qualcosa.

 

Senza invito

Anche se non invitata,
alla fine ce l’hai fatta comunque a entrare nei miei pensieri.
E a non uscirne più.
Mannaggia…

Poesia: Matematicamente meno

Che dire degli amori impossibili? Sono come un pocket coffee: dolci e amari nel contempo all’inizio, ma a forza di masticarli rimane poi solo il sapore del caffè.
C’è da dire due cose però: io adoro sia i pocket coffee sia il caffè, ma nei sentimenti il dolce-amaro è un gusto che fa proprio schifo.

Ma ora basta, la mia sembra un pubblicità dei cioccolatini è non è il caso.
Andiamo con la poesia di oggi.

 

Matematicamente meno.

Ho messo da una parte le volte che mi sono sbagliato,
le volte in cui l’orgoglio ha avuto la meglio,
le volte in cui la testardaggine mi ha fatto sragionare.
Dall’altra le occasioni in cui ho avuto ragione.
Il risultato è stato sconfortante, una Caporetto dell’anima.
L’autocritica impietosa mi lasciato però una consapevolezza intatta: io ho provato a cambiare.
Tu di capirmi no.

Poesia: Certezza estrema

Non sono un poeta nè mai ho voluto esserlo. Anzi, se devo essere sincero, ho sempre guardato la poesia con una certa insofferenza.
Miopia? Stoltezza? Stupidità?
Non lo so, ma con gli anni mi sono in parte dovuto ricredere, anche se rimango ancora scettico.
Non sono ancora amante della rima o dei versi matematicamente costruiti: non mi piace impormi regole quando mi esprimo.
Scrivo e basta.
Per cui non vi aspettate sonetti o costruizioni ardite.
Più degli haiku di quello mi passa per la testa.

Dopotutto scrivo Bonsai io.

 

Certezza Estrema

Di una cosa sono sicuro: tu non mi ami.
Sei infatuata dell’idea che ti sei fatta di me.
Consolati quell’uomo non esiste,  se non in un universo alternativo.
Gemello irreale e impossibile.
Qui ci sono solo io.